SABATO 5 APRILE 2014

Roma, Casa delle Culture (via S. Crisogono 45, Trastevere)

Ore 17.00: proiezione del film Sabatoventiquattromarzo

di G. Amelio, A. Angeli, G.Arlorio, G. Benelli, G. Bertolucci, L. Bizzarri, F. Crescimoni, L. Faccini, M. Felisatti, N. Ferrari, A. Frezza, A. Giannarelli, F. Giraldi,,U. Gregoretti, F. Laudadio, C. Lizzani, N. Loy, L. Magni, M. Manuelli, F. Maselli, G. Minello, G. Montaldo, N. Moretti, R. Napolitano, P. Nelli, L. Odorisio, P. Pietrangeli, R. Polizzi, G. Pontecorvo, M. Ponzi, F. Rosati, R. Russo,M. Sani, G. Serra, S. Spina, P. e V. Taviani, G. Toti e P. Vivarelli

TRENT’ANNI DOPO. LA LOTTA PER LA SCALA MOBILE DEL 1984 E L’ITALIA DEL 2014

Interverranno

Cosimo Alvaro RadioArticolo1, Cgil

Mario Boyer Ires Cgil

Carlo Felice Casula storico

Paolo Ciofi Assoc. Futura Umanità

Matteo Gaddi coord. naz. RSU

Franco Ottaviano Casa delle culture

Manuela Palermi PdCI, ex dirigente Cgil

Paola Pellegrini Assoc. Marx XXI

Massimo Sani regista

Bruno Steri PRC, già Autoconvocati Cgil

Luca Tarantelli scrittore

Introduce e coordina Alex Höbel

Il 24 marzo 1984, una manifestazione di centinaia di migliaia di lavoratori, promossa dai Consigli di fabbrica autoconvocati, dalla Cgil e dal Pci, chiedeva il ritiro del decreto sulla scala mobile emanato dal governo Craxi. Era il punto apicale di una grande mobilitazione di massa che si conclude col referendum del 1985, nel quale i sì all’abrogazione del decreto si fermano al 45.7%. È una svolta nella vicenda politica e sindacale del Paese: una pesante ipoteca sulla possibilità da parte del movimento operaio di invertire la rotta rispetto alla ristrutturazione capitalistica in corso, ma anche un grave colpo per il Pci.

A trent’anni da quei fatti, vogliamo discuterne a partire dal documentario (gentilmente concesso dall’AAMOD) che alcuni tra i maggiori registi italiani realizzarono sulla manifestazione del 24 marzo, come forma di sostegno alla lotta dei lavoratori. Molti dei problemi sui quali ci si confrontò – il costo della vita, il potere d’acquisto e la forza contrattuale dei lavoratori, la possibilità di cambiare la politica economica –, sia pure in termini totalmente diversi, sono tuttora al centro della crisi italiana. Accanto alla riflessione storica sui fatti del 1984-85, dunque, la nostra intenzione è quella di sollecitare una riflessione sull’oggi, su come sia cambiato il contesto e su quali risposte si possano abbozzare di fronte a una crisi economica e sociale nuova, ma anche figlia della svolta neoliberista degli anni ’80.

Organizzano: Associazione Marx XXI, Casa delle Culture

In collaborazione con: AAMOD (Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico), Collettivo Oltremedia

Sabatoventiquattromarzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...