Prefazione di Aldo Agosti

È davvero  sorprendente  che fino ad oggi non esistesse una biografia di Luigi Longo[1]. Eppure si tratta di un personaggio importante: è ormai diffusa nella storiografia la convinzione che la sua impronta nella direzione del PCI sia stata più profonda e significativa di quella che in un primo momento gli fu accreditata quale semplice artefice della transizione fra l’«era Togliatti» e l’«era Berlinguer». Né si può negare che nella memoria collettiva resti impresso, forse come il momento più «alto» della biografia di Longo,  il suo ruolo nella guerra di Liberazione…

continua a leggere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...